“GEOGRAFIE DEL MONDO ALTRO”

CALL FOR PAPER:

“GEOGRAFIE DEL MONDO ALTRO.

Spazi sacri reali e/o ideali nelle relazioni con l’aldilà. Prospettive comparative.”

IL PROGETTO FIRB Futuro in Ricerca-bando 2010 Spazi sacri e percorsi identitari. Testi di fondazione, iconografia, culto e tradizione nei santuari italiani fra Tarda antichità e Medioevo, in continuità con gli scopi precipui della ricerca, che prevede, oltre allo studio della realtà santuariale cristiana, una sezione antropologica e storico-religiosa di indagine sul concetto di spazio sacro, luogo antropologico per eccellenza, intende porre a tema un aspetto specifico della definizione e identificazione dei luoghi sacri: ossia la loro relazione con la dimensione del post-mortem. L’estrinsecarsi di relazioni con il mondo dei defunti, che siano antenati, santi, eroi, o entità ad esso preposte, contribuisce infatti alla organizzazione dello spazio in “punti forti” o “luoghi marcanti” dell’identità culturale, e dunque oggetto di attenzioni e interdizioni rituali precipue.

In particolare si intende porre l’attenzione sul rapporto esistente fra topografia dell’Aldilà e topografia dell’Aldiquà e le reciproche influenze. Se infatti la rappresentazione del mondo delle entità extra-umane può determinare la nascita e la configurazione di un luogo sacro, allo stesso tempo l’esistenza di un luogo sacro può favorire il contatto con il mondo delle entità extra-umane e contribuire a delineare l’immagine del mondo in cui le suddette entità operano.

Possono rientrare in questa indagine anche i contributi particolarmente dedicati alle testimonianze documentarie, letterarie, epigrafiche, storico-artistiche o archeologiche che contribuiscono, grazie alla rappresentazione di eventi prodigiosi o meno legati alla sfera dei defunti, a fondare o giustificare lo status sacro di un luogo, o quelle che offrono una descrizione del luogo mitico dell’aldilà, organizzando lo spazio rituale e fungendo quindi da modello per la gestione dello spazio reale.

A questo scopo saranno privilegiati quei contributi che, oltre a proporre un confronto storico-comparativo fra differenti concezioni della relazione fra luoghi sacri e mondo extra-umano, possano fornire un contributo teorico-metodologico che sappia favorire una innovativa riflessione storico-religiosa intorno alla nozione di “spazio sacro”.

I contributi saranno pubblicati in una Theme Section della rivista di Studi e Materiali di Storia delle Religioni del 2014.

Si prega di inviare un abstract di 2.000 battute a Tessa Canella (tessacanella@gmail.com) entro e non oltre il 31 marzo 2013.

All’abstract dovranno essere allegati: il titolo del paper; una breve nota biografica dell’autore; un recapito di posta elettronica; un recapito telefonico. L’accettazione dei paper sarà comunicata (via posta elettronica) alle persone interessate entro il 30 aprile 2013. Gli autori dovranno far pervenire i loro contributi definitivi entro il 31 dicembre 2013.

Il Comitato scientifico

Sergio Botta, Tessa Canella (Coordinatore di unita del Firb), Alessandro Saggioro