Verbale Assemblea, 20 novembre 2014

Verbale dell’Assemblea dei Soci della Società Italiana di Storia delle Religioni

Roma, 20 novembre 2014

 

Il giorno giovedì 20 novembre, con apertura alle ore 10 e chiusura alle ore 18, si è svolta l’Assemblea ordinaria della Società Italiana di Storia delle religioni presso l’AULA “GIACOMELLO” della sede centrale del CNR, Piazzale Aldo Moro, 7, in Roma.

 

Sono presenti i Soci:

 

1 Luciano Albanese

2 Igor Baglioni

3 Lorenzo Bianchi

4 Sergio Botta

5 Giuseppina Capriotti

6 Giovanni Casadio

7 Maria Vittoria Cerutti

8 Nicola Cusumano

9 Valentina D’Alessio

10 Maria Carmen De Vita

11 Marianna Ferrara

12 Giovanni Filoramo

13 Giuseppe Garbati

14 Giulia Gasparro

15 Chiara Ghidini

16 Claudio Gianotto

17 Sebastiano Giordano

18 Concetta Giuffré

19 Alessandro Giuli

20 Vittoria Luisa Guidetti

21 Fausto Iannello

22 Tiziana Lorenzetti

23 Pietro Mander

24 Angelo Marasca

25 Attilio Mastrocinque

26 Mariangela Monaca

27 Pietro Piro

28 Carmine Pisano

29 Sergio Ribichini

30 Leonardo Sacco

31 Alessandro Saggioro

32 Renata Salvarani

33 Claudia Santi

34 Paolo Scarpi

35 Caterina Schiariti

36 Fabio Scialpi

37 Carla Sfameni

38 Natale Spineto

39 Federico Squarcini

40 Paolo Taviani

41 Chiara Ombretta Tommasi

42 Marisa Tortorelli

43 Giuseppina Paola Viscardi

44 Sergio Zincone

 

L’Assemblea è stata regolarmente convocata dal Presidente per discutere e deliberare secondo il seguente ordine del giorno:

1) Comunicazioni del Presidente

2) Comunicazioni del Segretario

3) Comunicazioni del Tesoriere

4) Ammissione di nuovi Soci

4) bis: Discussione e approvazione del nuovo Statuto della società

4) ter: Proposta istitutiva di un Premio per tesi dottorale di argomento storico-religioso

5) Soci presentano libri di soci

6) Soci danno notizia di loro pubblicazioni.

7) Dibattito generale ed eventuali proposte di iniziative future

 

1) Comunicazioni del Presidente

Il Presidente ricorda di non essere stata presente durante l’ultima riunione, a causa di uno spiacevole imprevisto che l’aveva costretta a rientrare tempestivamente a Messina. Comunica altresì all’Assemblea che, in conseguenza di un definitivo trasferimento a Roma, potrà ora seguire più da vicino e con maggiore lena i lavori della SISR.

2) Comunicazioni del Segretario

Il Segretario comunica che molti soci hanno inviato messaggi di saluto alla presidente o al segretario rammaricandosi di non poter prendere parte all’assemblea. Tra questi i soci ordinari: Daniela Bonanno, Corneliu Horia Cicortaç (in Romania), Filippo Coralli, Chiara Cremonesi, Massimiliano De Fazio (scuola), Daniela Dumbrava, Maddelena Del Bianco, Leo Lestingi , Aldo Magris, Anna Maria Mazzanti, Anna Però, Carlo Prandi, Marco Pucciarini, Alessandro Testa (a Praga), Marco Toti; e i candidati soci: Stefano Beggiora e Christopher Longhurst (in Nuova Zelanda).

Presenta di seguito un breve rapporto su eventi scientifici legati alla storia della SISR e dei suoi rapporti con la IAHR, sia come segretario della Società Italiana sia come rappresentante di essa nel Comitato internazionale (IAHR I.C.), un consesso del quale ha fatto parte fin dalla Special Conference del 1988 (Marburg/L) e poi successivamente nei tre World Congress extraeuropei dal 2000 al 2015: XVII Durban 2000, XIX Tokyo 2005, XX Toronto 2010. Il prossimo congresso mondiale sarà il primo in Europa dopo 25 anni: THE XXI WORLD CONGRESS OF THE INTERNATIONAL ASSOCIATION FOR THE HISTORY OF RELIGIONS ERFURT, GERMANY AUGUST 23-29, 2015. Per informazioni si rimanda al sito della IAHR: http://www.iahr.dk/.

Riguardo alla Società italiana il Segretario ricorda che stanno per uscire gli Atti Lincei dedicati al nostro defunto Presidente Gherardo Gnoli (1937-2012), Convegno dedicato a Gherardo Gnoli, a cura di G. Garbini, M. Mancini, T. Orlandi, M. Simonetti, Adriano Rossi (14 marzo 2013), Roma 2014, e fornisce anche un breve elenco di necrologi a lui dedicati, tra cui quello del Socio Fabio Scialpi e dell’allievo e successore di Gnoli come rettore dell’I. Orientale di Napoli Adriano Rossi. Ricorda anche che il 26 di novembre sarà presentato a Parigi il libro curato dal nostro attuale Vice-presidente Attilio Mastrocinque, Les intailles magiques du département des Monnaies, Médailles et Antiques, Paris, NNF, 2014. In riferimento alla IAHR (ma anche alla SISR), il Segretario annuncia la pubblicazione presso le edizioni Brill di Leiden di un volume di grande importanza per la storia della stessa IAHR, in quanto contiene il carteggio tra il nostro primo Presidente e co-fondatore della IAHR e uno storico delle religioni anglosassone che di Pettazzoni fu strettissimo collaboratore: Raffaele Pettazzoni and Herbert Jennings Rose, Correspondence 1927–1958. The Long Friendship between the Author and the Translator of The All-Knowing God. With an Appendix of Documents, ed. by Domenico Accorinti, con una prefazione di G. Casadio (curatore e prefatore sono membri della SISR).

Il Segretario informa poi su una questione che ha diretta attinenza col presente e il futuro della stessa IAHR, il dibattito sul cambio del nome. Dopo una succinta cronistoria della vicenda (dalle prime avvisaglie all’inizio degli anni ‘90, ai tempi della Presidenza di Ugo Bianchi con Michael Pye Segretario Generale, fino agli ultimi sviluppi durante la riunione dell’IC a Groninga nel 2012), facendosi portavoce dell’unanime parere della Presidente e degli altri membri del CD, si esprime l’auspicio che la Società italiana sia presente in forze al Congresso di Erfurt in agosto al fine di garantire un ampio appoggio alla linea del rigore scientifico e della correttezza metodologica impersonati, per lunga tradizione, dal nome stesso della disciplina.

 

3) Comunicazioni del Tesoriere

Il tesoriere, prof. Maria Vittoria Cerutti, riferisce che in data 19/11/2014 il conto corrente della SISR, intestato al tesoriere stesso, conosce un saldo contabile e disponibile di euro 2.627,36.

Le spese dell’anno solare in corso, oltre a quelle normali di gestione del conto, sono quelle costituite dai pagamenti delle quote annuali da parte della SISR per la IAHR e per la EASR; ciascuna delle due quote ammonta a 100 euro. Nel corso dell’Assemblea generale della Società , in data 20/11/2014, sono stati raccolti euro 900. Pertanto il saldo attuale risulta di euro 3.527,36.

 

4) Ammissione di nuovi Soci

Il Segretario dà lettura dell’elenco delle candidature già vagliate dal Consiglio Direttivo e dei rispettivi soci presentatori:

  1. STEFANO BEGGIORA, stefano.beggiora@unive.it, presentato da F. Ferrari e P. Scarpi.
  2. GIANFRANCO BONOLA, gianfranco.bonola@uniroma3.it, presentazione e CV non necessari in quanto      docente nel ssd M-STO/06 (Storia delle religioni).
  3. BENEDETTO CLAUSI, benedettoclausi@gmail.com, presentato da Giovanni Casadio, Giulia Gasparro, Alessandro Saggioro.
  4. SALVATORE ESPOSITO, salvatore.esposito@hotmail.it, presentato da Augusto Cosentino e Mariangela Monaca.
  5. VALENTINO GASPARINI, valentino.gasparini@gmail.com, presentato da Giulia Gasparro e Attilio Mastrocinque.
  6. ALESSANDRO GIULI, giuli@ilfoglio.it, presentato da Giovanni Casadio e Angelo Marasca.
  7. MARIOS KAMENOU, marios.kamenou208@gmail.com, presentato da Mariangela Monaca e Giulia Pedrucci.
  8. CHRISTOPHER EVAN LONGHURST, c.longhurst@aui.ma, longhurst@pust.it. docente Università di Ifrane, Marocco e Musei Vaticani. Già membro della IAHR in quanto socio di due società affiliate: AAR e New Zeland Ass. for the Study of Religions (NZASR).
  9. UBALDO LUGLI, ubalugli@gmail.com, presentato da Giovanni Casadio e Paolo Scarpi. Già docente incaricato nel ssd MSTO6.
  10. GIULIA MAROTTA, giulia.marotta@gmail.com, presentata da Nicola Cusumano e Giulia Gasparro.
  11. GIUSEPPE MINUNNO, giuseppe_minunno@libero.it, presentato da Giuseppe Garbati e Sergio Ribichini.
  12. PIETRO PIRO, sekiso@liberoo.it, presentato da Giovanni Casadio e Paolo Santangelo.
  13. BRUNO D’ANDREA, bruno.dandrea.uni@gmail.com, presentato da Sergio Ribichini e Alessandro Testa.
  14. MARIA CARMEN DE VITA, marika.dv@tiscali.it, presentata da Luciano Albanese e Giovanni Casadio.
  15. FRANCESCA SBARDELLA, francesca.sbardella@unibo.it, presentata da Alessandro Saggioro e Natale Spineto.
  16. MARCO ALAMPI, alampi.marco@gmail.com, presentato da Concetta Giuffrè Scibona e Giulia Sfameni Gasparro.
  17. VALENTINA D’ALESSIO, valentina.dalessios@gmail.com, presentata da Alessandro Saggioro e Marianna Ferrara

L’assemblea, all’unanimità, approva i 17 nuovi Soci.

 

4) bis: Discussione e approvazione del nuovo Statuto della società

Il Presidente, nel ringraziare la Socia Marisa Tortorelli Ghidini per la prolungata e intensa attività di revisione dello statuto, invita la Socia Mariangela Monaca a dare lettura pubblica della bozza redatta e approvata da Consiglio Direttivo. L’assemblea approva all’unanimità, articolo per articolo, lo statuto così elaborato (di seguito nel testo), e dà mandato al Presidente e al Consiglio Direttivo di procedere alla registrazione e agli atti regolamentari previsti dalla legge.

 

Statuto della Società Italiana di Storia delle Religioni

Versione approvata dall’assemblea dei Soci il 20 novembre 2014

Art. 1. – È costituita la Società Italiana di Storia delle Religioni (SISR), aderente alla International Association for the History of Religions (IAHR) e alla EASR (European Association for the Study of Religions).
Art. 2. – La SISR si prefigge di valutare, promuovere, realizzare e coordinare iniziative scientifiche e culturali atte a favorire la ricerca e la diffusione degli studi di Storia delle Religioni in Italia e nell’ambito dei principi che ispirano lo statuto della IAHR. La Società è apolitica, volontaria, non confessionale e ha una struttura democratica.
Art. 3. – La SISR ha carattere accademico e scientifico e possono farne parte quanti coltivano lo studio storico delle religioni in genere o delle singole religioni in particolare.
Art. 4. – La SISR è retta da un Consiglio di tredici membri composto di un Presidente, un Vice-Presidente, un Segretario, un Vice-Segretario, un Tesoriere, un Vice-Tesoriere e sette Consiglieri, uno dei quali è delegato per il sito internet. Il Presidente ha la rappresentanza legale della Società a ogni effetto di fronte a terzi.
Art. 5. – I membri del Consiglio sono eletti tra i soci della Società a maggioranza dei presenti a scrutinio segreto. Essi durano in carica quattro anni. Non possono rimanere nella stessa carica per più di due mandati consecutivi e nelle varie cariche per più di quattro mandati complessivamente. Qualora venga meno uno dei membri, sarà sostituito mediante cooptazione del Consiglio e il nuovo eletto durerà in carica sino alla scadenza del Consiglio.
Art. 6. – I Soci si riuniscono in Assemblea generale almeno una volta all’anno su convocazione del Presidente. L’Assemblea discute e approva la relazione annuale del Consiglio e il bilancio; esamina le proposte presentate dal Consiglio e dai socie delibera sulle stesse; provvede al rinnovamento del Consiglio o delle cariche eventualmente rimaste vacanti. Le delibere sono approvate con il voto favorevole della maggioranza dei presenti. La votazione è valida se vi prende parte almeno il 20% degli iscritti.
Art. 7. – L’Assemblea straordinaria si riunisce su convocazione del Presidente del Consiglio, o su richiesta di almeno un terzo dei Soci per deliberare sulle modifiche statutarie e lo scioglimento della società. Per tali delibere è necessario il voto favorevole della maggioranza degli iscritti, in prima convocazione. In seconda convocazione è sufficiente il voto favorevole della maggioranza dei presenti che rappresentino almeno il 20 % degli iscritti.
Art. 8. – Il Consiglio si riunisce di norma ogni semestre, ed eventualmente in via straordinaria su convocazione del Presidente. Esso elabora il programma dei lavori della Società, amministra i fondi sociali e il patrimonio, intrattiene i rapporti con la IAHR e con l’EASR. Delibera col voto favorevole della maggioranza dei suoi membri.
Art. 9. – I nuovi Soci sono ammessi per deliberazione dell’Assemblea, sentito il parere del Consiglio, dietro loro domanda presentata da due soci. Sono inoltre soci di diritto, a richiesta, i docenti universitari di ruolo, di prima e di seconda fascia, e i ricercatori (a tempo indeterminato e a tempo determinato) di Storia delle religioni (attuale settore scientifico disciplinare M-STO/06).
Art. 10. – La SISR tiene delle riunioni periodiche dedicate alle comunicazioni scientifiche dei Soci e di altri studiosi eventualmente invitati dal Consiglio. Essa organizza conferenze e altre manifestazioni. Collabora alle iniziative della IAHR e dell’EASR e partecipa ufficialmente ai Congressi internazionali di Storia delle religioni organizzati dalla IAHR e dall’EASR.
Art. 11 – È ammessa la costituzione di Sezioni locali che abbiano almeno dieci membri. L’attività delle singole Sezioni si svolge d’accordo col Consiglio della SISR.
Art. 12. – L’anno finanziario decorre dal 1° gennaio.
Art. 13. – I soci versano una quota annuale il cui ammontare è fissato dal Consiglio. Il pagamento dovrà effettuarsi entro il 1° semestre dell’anno finanziario. I soci che per quattro anni consecutivi non versano la quota annuale perdono la qualità di soci dell’Associazione.
Art. 14. – Studiosi italiani e stranieri possono essere nominati soci onorari della SISR su proposta del Consiglio ratificata dall’Assemblea. Essi non sono tenuti ad alcun versamento.
Art. 15. – La sede della SISR è la Sezione storico-religiosa del Dipartimento di Storia, Culture, Religioni della Sapienza Università di Roma (Piazzale Aldo Moro 5 -00185 Roma).
Art. 16. – L’Assemblea, su proposta del Consiglio, può approvare un Regolamento per il funzionamento dell’Associazione.

 

 

4) ter: Proposta istitutiva di un Premio per tesi dottorale di argomento storico-religioso

Il Presidente comunica che, su proposta del Socio Alessandro Saggioro, il Consiglio Direttivo, nelle riunioni del 29 settembre 2014 e del 20 novembre 2014 ha discusso circa l’istituzione di un premio da assegnare a una tesi dottorale di argomento storico-religioso. Il documento preliminare, inviato a tutti i soci, viene ampiamente discusso, con interventi di G. Filoramo, T. Lorenzetti, M. Monaca, A. Marasca. Il Presidente dà la parola al Socio Alessandro Saggioro, che risponde agli intervenuti e chiarisce lo spirito che anima la proposta, volta a valorizzare e promuovere nuove ricerche nell’ambito della storia delle religioni, secondo le finalità della SISR. La Presidente mette in votazione la proposta, precisando che sarà cura del Consiglio Direttivo definire meglio i dettagli e proporli in una successiva Assemblea. L’Assemblea approva all’unanimità.

 

5) Soci presentano libri di soci:

 

Lorenzo Bianchi presenta:

Ugo Bianchi, Religions in Antiquity: I Christiana, Vita e Pensiero, Milano 2014.

 

Sergio Ribichini presenta:

Carla Sfameni, Residenze e culti in età tardo-antica, Scienze e Lettere, Roma 2014.

e

Bruno D’Andrea, I tofet del Nord Africa dall’età arcaica all’età romana (VIII sec. a. C. – II sec. d. C., Fabrizio Serra editore, Pisa-Roma 2014.

 

Alessandro Saggioro presenta:

Aurum. Funzioni e simbologie dell’oro nelle culture del Mediterraneo antico (a cura di M. Tortorelli Ghidini), L’Erma di Bretschneider, Roma 2014.

 

Claudia Santi presenta:

Attilio Mastrocinque, Bona Dea and the Cults of Roman Women, Franz Steiner, Stuttgart 2014.

 

Fabio Scialpi presenta:

Tiziana Lorenzetti, The Hindu Temple, History, Symbols and Form, Università di Bonn   (Serie: Studies in Asian Art and Culture ).

 

Natale Spineto presenta: Studium Sapientiae, a cura di Augusto Cosentino e Mariangela Monaca, Rubbettino, Soveria Mannelli 2013.

 

Paolo Taviani presenta: Fausto Iannello, JASCONIUS RIVELATO Studio comparativo del simbolismo religioso dell’“isola-balena” nella Navigatio sancti Brendani, Edizioni dell’Orso, Alessandria 2003.

 

Chiara Tommasi presenta:

Luciano Albanese, Il neoplatonismo di Giamblico e altri saggi, Stamen, Roma 2014.

 

Ai fini della redazione di un notiziario, da pubblicare in SMSR come già fatto per l’assemblea del 2013 a cura di Mariangela Monaca, ai soci presentatori viene richiesto l’invio di una sintesi del loro intervento, che varrà quale integrazione del presente verbale.

 

I lavori si interrompono per un intervallo dalle 13 alle 15.

 

6) Soci danno notizia di loro pubblicazioni.

 

Maria Vittoria Cerutti, Annali di Scienze religiose 6, 2013 (Bianchi e Culianu)

Pietro Mander – Loredana Sist, Le scienze nel Vicino Oriente antico. Un’introduzione, Carocci, Roma 2014.

Carlo Prandi, “Storia e in-attualità della religione popolare”, Saggio introduttivo agli Atti del Convegno Religiosità popolare nella società post-secolare, Padova 18-20 ott. 2012, Edizioni Messaggero, Padova 2014, 15-38. Marcel Mauss: dalla maschera al singolo, Saggio introduttivo al saggio di M. Mauss, La nozione di persona: quella di “Io”, Morcelliana, Brescia (Collana “Pellicano rosso”) 2014. In preparazione il volume: Il fattore religioso nella formazione dell’identità europea. Linguaggi teologici e immagini della società, Angeli, Milano 2015 (in absentia, letto dal segretario).

Leonardo Sacco, Occidente & America Latina. Saggio di antropologia e storia delle religioni su «alterità» e «identità» nell’era della globalizzazione, Aracne, Roma 2014.

 

O di altre iniziative:

 

Tiziana Lorenzetti annuncia una  futura mostra sulla regione e la cultura dei Sikh, progetto, realizzato dall’International Institute of South Asian Stusies ( ISAS) che coinvolge numerose Istituzioni Internazionali quali la Brunei Gallery, la School of Orienal and Africa Studies di Londra e la British Library.

 

e collane:

 

Paolo Scarpi presenta la collana CIVILTÀ E RELIGIONI, pubblicata dalla Libreriauniversitaria.it Edizioni, e diretta da Marcello Massenzio, Marino Niola, Paolo Scarpi. Il Comitato scientifico è composto da: Nicola Gasbarro, Adone Agnolin, Andrea Alessandri, Alessandro Barbato, Chiara Cremonesi, Sabina Crippa, Fabrizio Ferrari, Chiara Letizia, Elisabetta Moro, Paolo Taviani, Michela Zago. I primi due volumi pubblicati sono: Ermetismo ed esoterismi, a cura di Paolo Scarpi e Michela Zago, e The secret world of Hermetism-El mundo secreto del Hermetismo, di Paolo Scarpi

 

Sergio Botta e Alessandro Saggioro presentano “Sapienza sciamanica”, Collana del Dipartimento di Storia, Culture, Religioni – Sapienza Università di Roma, edita da Nuova Cultura, Roma. Il comitato scientifico è composto da Giovanni Casadio, Enrico Comba, Francisco Diéz de Velasco, Roberte Hamayon, Graham Harvey, Mihál Hoppál, Ugo Marazzi, Natale Spineto, Kocku von Stuckrad, Andrei Znamenski, con il coordinamento editoriale di Marianna Ferrara. I primi due volumi sono: Leonardo Ambasciano, Sciamanesimo senza sciamanesimo. Le radici intellettuali del modello sciamanico di Mircea Eliade: paleontologia, psicoanalisi e te(le)ologia; e Davide Torri, Il Lama e il Bombo. Sciamanismo e buddhismo tra gli Hyolmo del Nepal, Roma 2014.

7) Dibattito generale ed eventuali proposte di iniziative future

Il Socio Paolo Scarpi riferisce circa la tavola rotonda tenutasi a Padova il 29 ottobre e dedicata al tema “Una proposta educativa: storia delle religioni (o scienze delle religioni?) a scuola”. La tavola rotonda, oltre a costituire un momento d’incontro su un tema ripetutamente discusso dalla Società, ha sottoscritto un documento programmatico, che i convenuti hanno inviato al Governo, nell’ambito della consultazione su La buona scuola: “Per la Storia delle religioni nella buona scuola”.

In un’epoca in cui un numero inedito di tradizioni religiose differenti si trova a convivere nel nostro Paese, una scuola che voglia educare alla cittadinanza democratica e all’inclusione sociale delle sue diverse componenti culturali non può più sottrarsi al compito di affrontare lo studio dei ‘fatti religiosi’ sotto il profilo storico e comparativo. Vista l’ampia opera di consultazione promossa dal Governo in preparazione di un disegno di riforma della Scuola pubblica (La buona scuola), si chiede che sia aperto un tavolo di confronto tra legislatore e mondo accademico per esaminare le possibili modalità d’inserimento della Storia delle religioni nei programmi scolastici di ogni ordine e grado. Il documento viene applaudito dai presenti e la Società ne prende atto.

 

L’assemblea si scioglie alle ore 17.45.

 

 

Il Presidente

Prof. Giulia Gasparro                                        

 

 

Il Segretario

Prof. Giovanni Casadio

 

 

Il Vice Segretario verbalizzante

Prof. Alessandro Saggioro